PAGINA GUIDA HOME_PAGES.html

QUANDO NASCE*?


Il sistema venne ideato negli anni sessanta negli Stati Uniti con l'intento di assicurare che gli alimenti forniti agli astronauti della NASA non avessero alcun effetto negativo sulla salute e che non potessero mettere a rischio
missioni nello spazio.

L’HACCP è stato introdotto in Europa nel 1993 con la direttiva 43/93/CEE (recepita in Italia con il decreto legislativo D.Lgs 155/97), che prevede l'obbligo di applicazione del protocollo HACCP per tutti gli operatori del settore alimentare. Questa normativa è stata sostituita dal Reg CE 852/2004 entrato in vigore dal 01/01/2006. Inoltre da quanto riportato nel D.Lgs 193/07 viene definitivamente abrogato il D.Lgs. 155/97 e vengono decretate le sanzioni per inadempienza al Reg CE 852/04.

Data l’ampia gamma di imprese alimentari prese in considerazione dal Reg CE 852/2004 e la grande varietà di prodotti alimentari e di procedure di produzione applicate agli alimenti, sono state redatte dalla Commissione Europea delle Linee guida generali sull’applicazione delle procedure riferite ai principi del sistema HACCP venendo così in aiuto a tutti coloro che intervengono nella catena della produzione alimentare. Tali linee-guida si ispirano principalmente ai principi enunciati nel “Codex Alimentarius” CAC/RCP 1-1996 Rev 4-2003 e danno indicazioni per un’applicazione semplificata delle prescrizioni in materia di HACCP in particolare nelle piccole imprese alimentari.

CHI DEVE ADEGUARSI?

Sono tenuti a dotarsi di un piano di autocontrollo: farmacie, operatori nel campo della ristorazione, bar/pasticcerie, rivendite alimentari e ortofrutta, salumerie, gastronomie, macelli, macellerie, pescherie, panifici, case di riposo, scuole, mense, comunità in cui si somministrano alimenti... In pratica, tutti coloro che sono interessati alla produzione primaria di un alimento (raccolta, mungitura, allevamento), la sua preparazione, trasformazione, fabbricazione, confezionamento, deposito, trasporto, distribuzione, manipolazione, vendita o fornitura, compresa la somministrazione al consumatore e compresi i distributori automatici di cibi o bevande.

Nel 2006 il sistema HACCP è stato reso obbligatorio anche per le aziende che hanno a che fare con i mangimi per gli animali destinati alla produzione di alimenti (produzione delle materie prime, miscele, additivi, vendita, somministrazione).



* fonte: wikipedia

 
H.A.C.C.P.HACCP_01.html

H.A.C.C.P.

COMPLICATO?

Niente affatto, molto più complesso leggere una lunga serie di pagine che metterla in pratica.

In effetti questa normativa ha lo scopo di focalizzare l’attenzione su poche norme che devono però essere ben applicate.



VENIAMO A NOI..

Parliamo nel dettaglio di ciò che ci riguarda più da vicino, le pulizie.

Molte aziende spacciano i loro prodotti come conformi alla normativa e spesso ci viene richiesto di rilasciare una dichiarazione che i nostri prodotti sono conformi alla normativa H.A.C.C.P.

Ciò non è possibile in quanto la normativa non stabilisce alcuna caratteristica tecnica alla quale i prodotti devono adeguarsi.

Unica raccomandazione riguarda il profumo che è bandito in quanto potrebbe alterare il sapore dei cibi.

Quindi nel campo della pulizia è possibile utilizzare qualsiasi tipo di prodotto purché non sia dannoso per la salute o incompatibile con attrezzi che vadano a contatto con alimenti.

I disinfettanti non devono essere utilizzati sconsideratamente  ma utilizzati in modo adeguato e scelti tra quelli meno invasivi.

L’importante è che qualsiasi prodotto scegliate sia chiaramente identificato e riportato in un piano di pulizia adeguato.

E’ necessario stilare un elenco di cosa viene pulito, descrivere brevemente come si interviene e il prodotto utilizzato.


Di ogni prodotto usato è necessario avere sempre a disposizione:

  1. -LA SCHEDA TECNICA

Che descrive il prodotto, il suo utilizzo, la composizione, il fabbricante, ecc.


  1. -LA SCHEDA DI SICUREZZA

In 16 punti che riporta tutte la avvertenze in materia di sicurezza, tale scheda deve obbligatoriamente essere a disposizione sul luogo di lavoro per qualsiasi emergenza.

H.A.C.C.P.




PER VOI E’ UN PROBLEMA CAMBIARE FORNITORE?



Cantello s.r.l. vi assiste anche in questo.


Vi forniamo:


  1. - il  nuovo piano di applicazione relativo alle pulizia


  1. - le schede specifiche di applicazione del piano


  1. -ci occupiamo della formazione del personale con rilascio di attestato di formazione come richiesto dalla normativa


  1. - forniamo tutte le schede tecniche


  1. -forniamo tutte le schede di sicurezza in 16 punti a norme CE


Inoltre trovate sul nostro sito, come da normativa europea, tutte le schede di sicurezza sempre aggiornate.